Storia dell'azienda

macinaL’AVVIO DELL’ATTIVITÀ

L’attività di molitura delle olive presso il frantoio oleario di via Carri ebbe inizio nel lontano 1957. L’impiego di macchinari a trazione elettrica e la posizione strategica dello stabilimento rispetto ai principali distretti produttivi del comprensorio permisero fin dai primi anni di acquisire grande rilevanza nella filiera produttiva locale e grazie alla fiducia accordata da numerosi olivicoltori divenne nel giro di qualche anno una delle principali attività di produzione di olio di oliva della zona.

L’ACQUISIZIONE DEL FRANTOIO

Nel 1975 il Sig. Zavaglia Saverio Vincenzo, dopo diversi anni trascorsi a lavorare in Piemonte, con l’aiuto di tutta la famiglia e con l’ulteriore assunzione di impegni e sacrifici rilevò il frantoio e i terreni adiacenti con l’obiettivo di incentivare l’attività di trasformazione delle olive e trasferirsi definitivamente nella terra di origine. Grazie all’intraprendenza dell’intera famiglia fin da subito furono effettuati ulteriori investimenti per il miglioramento strutturale dell’edificio ed il miglioramento tecnologico del processo di lavorazione, nonché attivati numerosi servizi ai clienti tra cui il ritiro a domicilio delle olive, lo stoccaggio e la consegna dell’olio con la storica Ape Piaggio, che permetteva di raggiungere anche le più remote e poco praticabili località.

La serietà e la cura offerte nel servizio hanno consentito di mantenere ed ampliare la vasta e fidelizzata clientela garantendo la proficua prosecuzione dell’attività per oltre un ventennio.

Nel 1997 a causa dell’introduzione di nuove disposizioni normative, che rendevano necessari ingenti investimenti strutturali, quale elemento indispensabile per poter continuare a svolgere l’attività di molitura, in concomitanza alla delicata situazione economica che si prospettava a livello nazionale, si decise di sospendere momentaneamente l’attività.

LA NASCITA DELLA ORO VERDE S.R.L.

A distanza di circa 10 anni dalla sospensione dell’attività, per volontà del Dr. Saverio Zavaglia (nipote dello storico proprietario del frantoio), nasce la Oro Verde s.r.l.. L’obiettivo prioritario è quello di ravviare l’attività di famiglia e produrre olio di oliva secondo i dettami delle più recenti acquisizioni tecnico scientifiche, in grado di valorizzare al meglio le specifiche produzioni del territorio. Dopo anni di impegno sul piano organizzativo e burocratico partono i lavori di ristrutturazione e ampliamento dello stabilimento produttivo, fino ad arrivare alla campagna olearia 2011/2012, momento in cui lo staff del frantoio oleario “Oro Verde” può riaprire l’antico portone di castagno (mantenuto e ravvivato nella sua forma originaria, quale simbolo del legame con le antiche tradizioni), offrendo ai propri clienti servizi e prodotti innovativi grazie all’impiego di tecnologie produttive moderne in grado di soddisfare le più esigenti aspettative, coniugando la massima qualità delle produzioni olearie al rispetto delle risorse ambientali.